Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

 
Connetti
Utente:

Password:



RICETTE

Zuppa gallurese

Sa suppa cuata è un tipico piatto del Nord-Est isolano preparato con pane, brodo di carne e tre tipi di formaggio.

Redazione
martedì 21 gennaio 2014 17:05

Sa suppa cuata servita sul piatto
Sa suppa cuata servita sul piatto

Ingredienti: 2.5 litri di acqua; ½ kg di carne di manzo; ½ kg di carne di pecora; 1 kg di pane di semola tipo pasta dura rafferma; 3 etti di parmigiano grattugiato; 1 etto di pecorino stagionato grattugiato; 4 etti di formaggio fresco di vacca; 1 ciuffo di prezzemolo; saporita; 1 cipolla; 2 gambi di sedano; 2 pomodori secchi; 3 carote; 2 foglie di alloro.

Preparazione*: Prepariamo innanzitutto il brodo. Mettiamo a lessare la carne di manzo e di pecora in un'ampia pentola con 2.5 litri d'acqua, con la cipolla, il sedano, i pomodori secchi, le carote e l'alloro. Intanto riponiamo il parmigiano e il pecorino in una ciottola e li mischiamo con il prezzemolo ben tagliuzzato e la saporita. Quindi tagliamo il pane a fette, cercando di ottenere sempre lo stesso spessore da mezzo centimetro. Quando il brodo è pronto possiamo iniziare la preparazione della zuppa vera e propria. Stendiamo le prime fette di pane su una teglia, spolveriamo con il mix di formaggio e sopra aggiungiamo le fette di formaggio fresco; dopo il primo strato ne prepariamo un altro identico. A questo punto bagniamo col brodo di carne. Per accertarsi che il pane sia umido al punto giusto, praticamente molle, pungiamo con una forchetta, forandolo e verificando che la posata scivoli dentro facilmente. Successivamente prepariamo altri due strati e abbondiamo con il brodo, che nel forno verrà assorbito dal pane. Per concludere spolveriamo ancora di formaggio grattugiato perché in cottura possa formare la crosticina e inforniamo per una trentina di minuti. La zuppa si gonfierà e sarà pronta quando assumerà una colorazione dorata.

Consigli: Utilizzare una teglia coi bordi alti perché la zuppa si gonfia e cola.

* Si ringrazia Celeste Farina per la collaborazione.

Commenti
Powered by: